Ispirazioni

Acrilici: Il Tate AXA ART Modern Paints Project (TAAMPP)

Dal 2006 al 2009 la borsa di ricerca di AXA ART è stata assegnata al Modern Paints Project (TAAMPP). La borsa ha facilitato una ricerca d’avanguardia sulla conservazione e ha definito nuovi modi di conservare le opere contenenti colori acrilici, in molti casi, prima che l’invecchiamento divenga visibile.

Fino a quel momento le tecniche di conservazione degli acrilici e le conoscenze sugli effetti dei trattamenti più comuni erano limitate. Il TAAMPP è stato il primo a occuparsi di queste problematiche, valutando gli effetti delle varie tecniche di pulizia sui dipinti ad acrilico e documentando gli effetti a breve e lungo termine dei trattamenti di pulizia delle superfici.

Il progetto triennale è stato capeggiato dal Dott. Bronwyn Ormsby, Responsabile del team di scienziati della conservazione presso la Tate, e dalla Dott.ssa Elina Kampasakali, vincitrice della borsa di ricerca AXA ART, che lavora presso il Dipartimento di Conservazione della Tate a Millbank. Dopo aver sottoposto a pulizia delle superfici cinque dipinti della collezione Tate i trattamenti sono stati valutati da un punto di vista scientifico. Il primo dipinto trattato è stato Untitled 2/72 (1972) di Jeremy Moon, a cui è seguito Portrait of Brooke Hayward (1973) di Andy Warhol. Poi è stato il turno di Andromeda (1962) dell’editore, pittore e scultore russo-americano Alexander Liberman e successivamente di 25.4.69 di John Hoyland.

L’ultimo caso di studio sono stati i dipinti Painting with Three Spots (nato nel 1933) e One Blue and Two Yellow (T01538) di Bernard Cohen realizzati nel 1970 e acquistati nel 1972. Cohen ha creato i suoi dipinti a macchie, intercalando spruzzi di pittura acrilica con strati di emulsione acrilica bianca. Per tutto il periodo Cohen ha usato colori Bocour e ha evitato l’impiego di primer, preferendo invece la flessibilità e la qualità della superficie del pigmento per artisti bianco di titanio.

Il progetto ha prodotto numerose pubblicazioni internazionali e presentazioni e ha portato allo sviluppo di laboratori pratici per diffondere le scoperte fatte, nonché coinvolgere i conservatori nel dibattito e nella discussione. Nel 2010 il TAAMPP ha vinto il prestigioso Anna Plowden Trust Award per la ricerca e l’innovazione nel campo della conservazione, attribuito ogni anno a progetti di ricerca o sviluppo già conclusi e che hanno contribuito al progresso delle conoscenze nella conservazione.

Per maggiori informazioni, visita il sito www.tate.org.uk

Come possiamo aiutarti?